Un processione molto particolare e suggestiva dove sfilano tele settecentesche, i “misteri”, duecento centurioni romani e i cantori della Passio Christi di Metastasio

In Irpinia uno dei più antichi riti della settimana santa del Sud Italia

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

VALLATA (AV) – Il paese della Baronia si prepara anche quest’anno a celebrare i tradizionali riti della Morte e Risurrezione di Cristo, nei giorni di Giovedì e Venerdì Santo. A differenza di molti altri eventi legati alla Passione, quello di Vallata è da considerarsi uno dei più antichi e, molto probabilmente, uno dei più particolari dell’intero Mezzogiorno d’Italia.

(altro…)

Invasioni IrpiniaLe #invasionidigitali sono una rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e valorizzazione del nostro patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e dei social media.  A tal proposito Irpinia Turismo, che collabora con l’associazione Piccoli Musei si è fatta promotrice dell’iniziativa “IRPINIA” invitando e coinvolgendo diverse associazioni che hanno aderito ed organizzato varie #invasionidigitali; tra queste segnaliamo: Aquilonia – Museo Etnografico, Castelvetere sul Calore – Borgo e Comitato 28 aprile, Prata di Principato Ultra – Palazzo Baronale, Solofra – Patrimonio Storico Artistico, Vallata – Centro Storico, Avellino – Museo Irpino Carcere Borbonico, Ariano Irpino – Museo Diocesano.

Irpinia Turismo e il Borgo di Castelvetere Sul Calore partecipano attivamente al progetto #InvasioniDigitali e per l’occasione il Borgo di Castelvetere, in attesa dell’inaugurazione ufficiale prevista per inizio giugno, aprirà in via straordinaria, domenica 28 aprile dalle ore 10,00 alle ore 22,00, per una visita all’intero complesso e per chiudere la serata con una degustazione di aglianico dell’azienda Sullo. Contestualmente il comitato 28 aprile organizzerà un percorso che partendo da Piazza Monumento si sposterà nella chiesa di San Lorenzo, in cui è presente la “MASSA” dei tortani, per poi iniziare la visita guidata ai luoghi legati alla tradizione del 28APRILE. Si prosegue recandosi al FORNO, luogo in cui avviene l’intero processo di panificazione con annessa mostra fotografica. Seguirà la visita al santuario dedicato alla Madonna Delle Grazie ed Infine si confluirà all’interno del borgo, dove è situata la chiesa madre e l’oratorio.

(altro…)

Il 15 giugno, a Vallata, paese dell’Irpinia, ricorre la festa di San Vito, celebrata in molti altri centri della Campania, nei quali spesso il Santo figura come Patrono. E’ il caso, per citarne alcuni, di Aquilonia e Calitri, paesi molto vicini a Vallata, di Santo Stefano Del Sole (AV), Eboli, Sapri, Circello (BN), Forio (NA). I luoghi del Santo sono numerosi, in Italia e altrove, ma la mia indagine sarà rivolta esclusivamente al culto e alla festa di San Vito a Vallata, nei molteplici aspetti che la caratterizzano e ne esprimono una significativa originalità.
La festa di San Vito, a Vallata, prende l’avvio il 14 giugno con l’apertura ufficiale (oggi solo simbolica) della fiera. (che un tempo durava dal 14 al 21 giugno, autorizzata per la prima volta, il 22 marzo 1537 con decreto di Carlo D’Aragona) e la processione delle “panelle” (piccoli pani azimi) portate, in speciali ceste, da giovinetti (una volta forse soltanto da fanciulle) fino alla cappella del Santo intorno alla quale vengono compiuti tre giri da tutti i devoti (un tempo con carri trainati da buoi e spesso in compagnia di animali da tiro e domestici).