Articoli Utenti Irpiniaturismo.it


Dalle Viscere alla Vetta

(Altopiano Laceno – Bagnoli Irpino – AV) _di Adriano_Nicastro

La fotografia ti permette di fermare l’attimo, di cogliere un istante, fermare il tempo, catturare ciò che ad occhio nudo non vedresti, cogliere l’emozione attraverso giochi di luce, giocare con la luce, dominarla, plasmarla a proprio piacimento; per me fotografare è saper cogliere la bellezza e la particolarità in ogni cosa, e quindi esaltarla.

“Se passa un giorno in cui non ho fatto qualcosa legato alla fotografia è come se avessi trascurato qualcosa di essenziale; è come se mi fossi dimenticato di svegliarmi” (Richard Avedon).

Mi permetto di prendere in prestito questa citazione di un famoso fotografo statunitense, perché rivedo nelle sue parole me stesso, la mia passione sconfinata per questa arte.

Io non posso definirmi un artista ma, nel mio piccolo, provo, attraverso le mie foto e questo mio ultimo lavoro, a “raccontare”, suscitare sensazioni, andare oltre l’immaginazione, guardare in profondità e soffermarmi sui particolari, su cui altri non si soffermerebbero.

Dopo essermi dedicato per un annetto, quasi solo esclusivamente alla fotografia, ho pensato di realizzare un video. Questo è il mio primo lavoro completo in tal senso e posso dire, ora, a riprese terminate, che spero ancora una volta, di riuscire nel mio intento…emozionare.

(altro…)

Un ringraziamento particolare a Domenico Bonaventura (http://www.domenicobonaventura.it/blog.php) ed a TEMA (http://www.temamag.it/) che ci hanno ospitati nel numero di Aprile-Maggio 2014 della rivista TEMA, Territorio e Molto Altro.

TEMA_2014_Irpinia_Turismo_2_rid2

Scarica il PDF: TEMA_2014_Irpinia_Turismo

“Il turismo è fatto da persone e non da cose!”.

“Il turismo è fatto da persone e non da cose!” su esperienze con il sud

Vi è mai capitato di dover organizzare un viaggio e chiedervi se ci fosse qualcuno disposto a darvi dritte sul posto, meta del vostro viaggio?

Al contrario, vi è mai capitato di dare dritte e spiegazioni a persone in arrivo nei posti dove vivete?
Se sentite la necessità o il bisogno di dare e ricevere informazioni a riguardo, da oggi potete farlo gratuitamente, iscrivendovi direttamente su questa innovativa travel community.

Parliamo di “Angeli per Viaggiatori”, che offre al Viaggiatore la possibilità di trovare un Angelo del posto a cui chiedere informazioni, dritte e consigli a costo zero, scegliendolo in base ad interessi comuni, alla lingua parlata e alla possibilità di incontrasi o meno. Allo stesso tempo ci si può proporre come Angelo per un possibile Viaggiatore che voglia visitare la propria terra.

angeli1-1

(altro…)

Baronia_2012 _di Salvatore Fuschetto

La territorialità prima di tutto. La salvezza di trascorsi stili di vita, la ripresa di tipicità locali. Il vento e i campi di frumentone, le mele annurche e il capicollo, lo zufolo e l’oralità.

E ancora la proliferazione di siti e pagine web dove custodire detti locali e condividere antiche ricette e tradizioni.

Si direbbe una nuova volontà di identità, il riconoscimento di una caratterizzazione geografica e qualitativa.
C’è gente che langue al ricordo – anzi, alla fantasticheria – della vita nel borgo, con i lavoratori di ritorno dai campi al tramonto gravati da sporte di antiossidanti naturali.

E via con la promozione di questo, alla tutela di quell’altro, all’innovazione del vetusto.
Questa gente dal cuore in fibrillazione storica, dovrebbe associare al campo coltivato le bestemmie della fatica nella terra, il sudore negli occhi – a vangare regolarmente la terra troppo arsa o troppo fradicia d’acqua. Questa gente dovrebbe intuire ‘lu pezzuco’ dietro l’ortaggio, ‘lu crampìno’ da sfondo al tubero, la polvere bruciante in gola assisa sulla balla di fieno, la vrenna e i frutti per il pappone da portare al porco.

(altro…)

Il Ponte Principe di Lapio

Il Ponte Principe di Lapio

NO alla trasformazione della storica ferrovia Avellino-Rocchetta in una green-way

PARTECIPAZIONE delegazione al Convegno sui Borghi dell’Irpinia del 5.2.2013

OSSERVAZIONI al PTCP adottato dalla Provincia di Avellino in data 27.12.2012

Ai consiglieri provinciali della Provincia di Avellino
Al progettista del PTCP Prof. Fabrizio Mangoni
p.c. Ai consiglieri regionali della Regione Campania
Ai rappresentanti parlamentari della Provincia di Avellino

Le sottoscritte associazioni territoriali irpine, riunite in data 1.2.2013 a Montella, presa visione delle ultime variazioni riportate nel PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale), adottato dalla Giunta Provinciale con delibera n.184 del 27.01.2013, riguardanti la storica tratta ferroviaria Avellino-Rocchetta S.A., che “propone la riconversione come Greenway della Ferrovia dismessa Avellino – Rocchetta Sant’Antonio, a partire dal tratto che ricade interamente nella Provincia di Avellino. Si tratta di un’infrastruttura di notevole importanza ai fini turistici interamente collocata all’interno del corridoio ecologico principale del provinciale e che si sviluppa su un tracciato prevalentemente lontano dagli abitati e circondato da contesti ambientali di notevole bellezza”, osservano quanto segue:

(altro…)

Logo2_di Franca Molinaro

Legna bagnata  per la “focalenza” di Sant’Antonio a Castelfranci, che ne ha rimandato l’accensione. Si è svolto, invece, con successo il primo incontro-studio “Le Ricorrenze della Grande Madre” dedicato a Sant’Antonio Abate ed ai fuochi rituali. Ha introdotto l’assessore Vincenzo Gambale, a seguire il saluto di Agostino Della Gatta, l’intervento di Alessandro Di Napoli, Vincenzo Di Lalla, Paolo Saggese, il sindaco Generoso Cresta. Un pubblico interessato e numeroso ha ascoltato gli interventi qualificati dei relatori. Dalle parole del prof. Di Napoli è emerso che, in paese, fino ad alcuni decenni addietro, si allevava un maiale libero. Si pregava Sant’Antonio per ottenere una numerosa figliolanza  delle scrofe così, uno dei maialino era destinato al santo. Il parroco benediceva il porcello che diveniva “u puorco re Sant’Antuono”.

(altro…)

Pagina successiva »