Corso Marketing del Turismo Integrato

Riprendendo un mio appunto di inizio anno ho ritenuto utile riproporre la questione per condividerla con i nostri utenti e, mi auguro, soprattutto con gli studenti.

Dopo una visita in un Istituto Scolastico Irpino in cui ho avuto un piacevole e gratificante incontro con alcuni docenti, ho rivisto la mia opinione sulle nostre scuole, confermata poi da alcune attività svolte insieme.

Già dopo diverse telefonate e incontri dell’ultimo mese avevo cominciato a ripensare ad una serie di iniziative che da tempo avevo programmato ma di fatto lasciate nel cassetto.

In questi giorni mi sono reso conto che le scuole hanno portato avanti tante e belle iniziative sulla nostra terra, però purtroppo sono quasi sempre rimaste in ambito scolastico, senza una concreta condivisione con il territorio e con le realtà territoriali.

Nel rientrare in ufficio riflettevo pensando e ripensando a tutte le attività fatte e programmate in questi ultimi due anni e mi sono reso conto che sarebbe bastato davvero poco per coinvolgere i ragazzi nelle varie iniziative, con attività in aula o sul territorio.

Da queste considerazioni un impegno personale, ma che spero ognuno possa condividere, per le iniziative territoriali, ad un maggiore confronto e dialogo con gli insegnanti che di fatto cercano aiuto dal territorio per stimolare i ragazzi a conoscere la propria terra dando anche un loro piccolo contributo alle attività didattiche.

Credo possa essere l’occasione giusta per ridare stimolo ed interesse ai ragazzi delle nostre scuole per conoscere, vivere e promuovere con orgoglio i luoghi in cui vivono, coinvolgendoli concretamente nelle nostre iniziative e nelle varie attività, istituzionali e non, che si programmano e si realizzano in Irpinia.

In tante occasioni abbiamo spesso parlato di scuole, dell’assenza dei giovani e del loro disinteresse alle varie iniziative, ma di fatto mai ci siamo mossi concretamente verso di loro………..Spesso dobbiamo portare con mano gli adulti, perché non farlo con i ragazzi!!!

La presente nota vuole essere un invito ad avviare una seria discussione che possa diventare una concreta programmazione e conseguenti attività, soprattutto partendo dalle voci “giovani” dei ragazzi e da quelle che sono le loro sensazioni/necessità per argomenti ed attività che di fatto li porterebbero ad essere coinvolti attivamente e con passione per la nostra terra, per il loro futuro.

Agostino Della Gatta

7 ottobre 2011